Palmhydrospeed

Come dice il sindaco Barone, il “volano” dell’estate turistica palmese è la Varia. E non si può che essere d’accordo! Visto che luglio e agosto sono “coperti” dalla Varia, ed in seconda istanza, caso mai ce ne fosse bisogno, da  giganti, fiera e tarantelle… Mi ponevo il problema, in maniera costruttiva e propositiva, di una tipologia di turismo che potesse riempire gli altri dieci mesi dell’anno.

Credo di averla trovata! Prima di entrare nei dettagli dell’idea, specifico  sin da ora che rinuncio a targhe, mezzi busti nella villa comunale, eterna riconoscenza e presidenze onorifiche, mentre “non rinuncio” agli emolumenti relativi (bisogna pur campare…).

Ho chiamato la mia invenzione: “Palmhydrospeed”. Attualmente questo sport (hydrospeed) è associato ai torrenti tumultuosi che si trovano in  montagna. Per le caratteristiche uniche in Italia (e forse nel mondo intero) che Palmi possiede noi potremo fare il primo, e forse unico, “circuito cittadino”. Il percorso, di diversi chilometri, partirebbe dalla Casa della Cultura “Leonida Repaci” (per dargli anche quella pubblicità, che sinora è mancata e che potrebbe rilanciarla) proseguendo per via Felice Battaglia, via S.Giorgio, via Poeta, Via F. Crispi e raggiungere così la località Macello. Qui il percorso si dipartirebbe in due direzioni. Verso la Marinella e la Stazione FS per i “dilettanti”. Verso la Tonnara per i “professionisti”, in quanto le rapide ed i gorghi che si formano in località Rocca Campana sono estremamente pericolosi e difficilmente superabili.  I percorsi finirebbero alla Marinella o alla stazione ferroviaria per quanto riguarda quelli dilettantistici e alla salita del Malopasso per quello professionistico. Durante le festività il percorso potrebbe deviare verso piazza Primo Maggio e poi collegarsi con via Poeta.Vedi la mappa.

hydrospeed2

 

 

Altre vie, a livello torrentizio minore, potranno essere utilizzate per gli allenamenti. Per rendere perfetto il circuito di gara principale sarebbe meglio chiudere gli ultimi due o tre tombini ancora funzionanti. La possibile obiezione che non sempre piove non ci deve preoccupare in quanto gli appassionati sono disposti ad aspettare anche a lungo l’avvenimento “perfetto”. Ad esempio i surfisti con l’”onda perfetta”. Da noi, i “palmhydrospeedisti” aspetteranno, certamente, il temporale perfetto. Nel frattempo stanno qui e “consumano”… Per quanto riguarda le problematiche inerenti al traffico veicolare cittadino, basterà “proliferare” lungo tutto il percorso il cartello della rotonda di Nassiriya:“strada non percorribile in caso di pioggia”. Altri dettagli saranno sviluppati in fase di realizzazione.

Palmi 5 settembre 2016 – Gustavo Forca

hydrospeed10

Annunci

2 pensieri riguardo “Palmhydrospeed

  1. A questo percorso del torrente c’è l’impetuosità delle acque di via San Rocco (formidabile discesa libera) e via Mazzini che suggerirei come interessantissimo percorso da filmare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...