19 – Consiglio Comunale del 18/5/19

Le cinque interpellanze presentate dal Circolo Armino per la discussione in aula nel consiglio comunale del 18/5/19

Una nuova maggioranza Con il voto favorevole al bilancio di previsione 2019/21 da parte della consigliera Domenica Di Certo del Gruppo “Un’altra storia per Di Certo sindaco”, lo scorso Consiglio comunale del 30 marzo ha registrato la nascita di una nuova maggioranza politica. Ora attendiamo le dimissioni della consigliera passata in maggioranza dalla presidenza della I Commissione consiliare (Personale, Organi istituzionali e Affari generali) perché così vuole il regolamento che assegna alle opposizioni la presidenza delle Commissioni; come pure dalla cabina di regia istituita in Regione per il controllo dello stato di avanzamento del Nuovo Ospedale della Piana in quanto anche qui eletta in rappresentanza delle minoranze consiliari.

Abbandono e degrado del Monte S. Elia Torniamo su una questione già più volte da noi sollevata in Consiglio: il degrado della montagna che sovrasta Palmi. Mentre mancano idee e progetti, e persino l’attenzione e la cura minime, per il recupero di uno dei gioielli del nostro territorio avanzano incredibili proposte di grottesche statue in plastica.

Dehors fuori legge Niente sembra più in grado di controllare l’insensata proliferazione in città di dehors di ogni tipo e foggia; non il regolamento edilizio urbanistico, non lo stesso Codice della Strada. Per quest’ultimo i marciapiedi devono essere tassativamente lasciati liberi per l’ampiezza minima di due metri. È chiaro che buona parte delle attuali installazioni sono fuori legge.

Decoro a Scinà La prossima stagione balneare si apre a Scinà in una situazione di grave degrado ambientale.

Marciapiedi a San Giorgio Il popoloso quartiere di San Giorgio è sprovvisto di aree riservate ai pedoni, con grave disagio per quei cittadini che non possono o non vogliono utilizzare i mezzi di trasporto per raggiungere il centro città.