30 – S. Elia ed il suo inarrestabile degrado

 

Al Corpo Forestale dello Stato

Comando Provinciale di Reggio Calabria

Via Bruno Buozzi, 8/A

 

Palmi, 12 febbraio 2016

 

 

Come cittadini impegnati nella salvaguardia dell’ambiente e del territorio, desideriamo segnalare al Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato quanto, in breve, segue.

 

Il  monte Sant’Elia, il cui territorio è incluso nei Siti Natura 2000, è stato nei mesi scorsi vittima di numerosi incendi dolosi e del taglio abusivo di alberi, più volte denunciati da privati cittadini e dalle stesse colonne del giornale, Azione Metropolitana, che pubblichiamo in Palmi. Ora l’area è interessata da lavori diversi di “riqualificazione”. In particolare: a) sono state piastrellate delle aree vicine all’antica fontana Scrisi, a pochi metri dalle aree pic-nic che si trovano da tempo in stato di completo abbandono e degrado; b) è in costruzione, ai piedi del diroccato albergo Aulinas, un nuovo belvedere che ha comportato il restringimento della carreggiata stradale e l’uso abbondante di cemento.

 

Si allegano alcune foto descrittive della situazione in atto.

 

 

Cordiali saluti.

____________________________________________________________

s_elia1s_elia2s_elia3

s_elia5

s_elia4

s_elia6

_________________________________________________________________

Riscontri sulla stampa locale:

Gazzetta del  Sud del 15-2-16 “Palmi, segnalazione al CFS

Quotidiano del Sud del 17-2-16 “Monte S. Elia. Il circolo Armino critico con Barone

Annunci