01-La domenica bestiale (nonsolocalcio).

La giornata di domenica 1° luglio è stata interessata da una “manifestazione” motoristica che ha coinvolto parte del centro cittadino. Qualche giorno prima, alcuni avvisi disponevano la chiusura del traffico tra Via Roma e strade adiacenti, dalle ore 7,00 alle 22,00. Che si trattasse di una gara di Go-kart non era chiaro, tanto che la mattina stessa i cittadini si sono ritrovati con griglie di metallo a chiudere le vie, suoni roboanti di motori, puzze di oli e gomma briciati e nafta a iosa che filtrava nelle case.

Per non dire di tanta aggressività, rappresentata dalle macchine lanciate, molto assurdamente, a velocità elevata in un percorso che di sicuro aveva ben poco.Insomma, i malcapitati palmesi hanno assistito alla classica prova “maschia”. Peccato, però, che fosse stata organizzata dall’amministrazione comunale. Viene da dire: altro che “vie en rose”!.

E va bene che a Palmi stravince il PdL in controtendenza nazionale, ma che addirittura si pratichino politiche in controtendenza al buon senso ed allo spirito  ecologico e del risparmio è davvero troppo.

Ancora più grave è l’aver constatato il movimento, tra i protagonisti attivi e soddisfatti dell'”evento”, di amministratori e “delegati”comunali (giovani, purtroppo). Mi chiedo dove siano le numerose associazioni ecologiste cittadine, che sappiano interpretare i dissensi e disappunti di quei tanti cittadini che non tollerano il “machismo” ferraginoso, puzzolente e inquinante.

Ad majora.

Palmi 3 luglio 2012 – Francesco Barbaro

Annunci

9 pensieri riguardo “01-La domenica bestiale (nonsolocalcio).

  1. Se non fosse… che ciascuno sceglie con libertà e predeterminazione il giochino e gli svaghi più adeguati al proprio QI e all’humus culturale nel quale vive e respira…si potrebbe definire una domenica “quasi perfetta”, calzante appieno…a giovani machi di provincia tirati a lucido da un potere tutto nuovo ed eccitante, in cerca di trionfalistiche visibilità…
    Il problema è e rimane che chi amministra non può pensare solo con la propria testa e per sè, ci sono un bene ed un interesse superiore e comune, quello collettivo in questo caso, che deve prevalere su ogni spavaldo furore giovanile.
    Non credo proprio, alla luce di questi fatti di domenica scorsa ,che ci sia un interesse sano a realizzare politiche territoriali serie, miranti alla tutela dell’ambiente e alla salvaguardia della salute dei cittadini, soprattutto, ma non ultima, intravedo una esibizionistica quanto vittimistica tendenza allo spreco come eredità naturale e più prossima della passata amministrazione…
    Se sbaglio, mi correggerete!

    1. scusate dall’articolo e commento è meglio che a Palmi si piantano solo margherite si stacchino i petali
      e si pronunci all’inverosimile … mama non mama mama non mama.

      1. Non ci siamo proprio! Anche recidere margherite e staccarne i petali è un atto irrispettoso verso l’ ambiente e il suo equilibrio, anche se giustificabile sotto un profilo romantico…
        Ma siamo sicuri di avere degli amministratori ” adulti “….?

  2. Libero voleva contrapporre l’iniziativa dei gokart, che gli ha trasmesso l’impressione del “fare”, all’inconcludenza dello “staccare” i petali delle margherite. Dobbiamo partire da qui… Quanto agli amministratori “adulti”… ci sono i magistrati ragazzini, ci possono essere gli amministratori infantili.

    1. Niente da fare, è tempo di repliche (come per il settore pari opportunità). Il buon Marx diceva che la storia si presenta la prima volta come farsa, la seconda sotto forma di tragedia. Qui a Palmi tutt’al più raccontiamo storielle che hanno come sfondo il lupo che perde il pelo ma non il vizio.
      Domenica 16 Giugno, concentrazione di un centinaio di mitiche 500 a piazza I° Maggio, belle da vedere e, forse, da rimpiangere; lunga esposizione al pubblico e partenza per le vie cittadine. L’occhio ha avuto la sua parte, ma anche le orecchie e i polmoni dei cittadini: inquinamento acustico e ambientale con grande nube tossica che, a motori rombanti, ha fatto da tappo alla piazza. E pensare che già verso la fine del secolo breve, quando prestai servizio militare in un reparto motorizzato, vennero eliminate le esibizioni con mezzi a benzina per motivi di austerità e di inquinamento. La manifestazione è stata patrocinata dal Comune, assessorato sport e spettacolo. Dal vostro corrispondente è tutto. Come sempre, ad majora.

    1. Corre voce, dicono, che alcuni emissari del giovane e ambizioso leader della Nord Corea, Kim Jong-Un, abbiano avuto un abboccamento con alcuni assessori “tecnici” dell’amministrazione comunale palmese per la effettuazione di mini test atomici in territorio citadino. Gli stessi avrebbero assicurato che non dovrebbero esservi ripercussioni per la sicurezza e la salute dei cittadini . Qualcuno, però, pur dubitando di questa assicurazione, ha raccolto la proposta con lo sguardo rivolto alla positiva ricaduta che un evento del genere avrebbe sulla nostra città. Come contropartita, gli amministratori hanno (avrebbero) imposto e, pare, ottenuto, che la delegazione militare nord-coreana, con tutto l’indotto locale, si debba fermare, la mattina a colazione e a mezzogiorno per l’aperitivo, nei bar di Piazza I° Maggio, a sostegno dell’economia locale, come è avvenuto per le 500. Nel valutare positivamente l’incontro, la giunta mamertina ha ricordato che il Comune di Palmi affonda le sue radici nella fede cattolica e, nel contempo, ha rinnovato il suo impegno in campo ecologico, contro l’omofobia, e pure contro le coppie di fatto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...