Pubblicità degli atti dei partiti

Ogni documento e ogni atto deve essere pubblicato in rete. Per la definizione dei programmi e per la formazione del consenso ci si avvale obbligatoriamente anche delle opportunità offerte dalle reti sociali di comunicazione.

Annunci

2 pensieri riguardo “Pubblicità degli atti dei partiti

  1. Primo comma. Così com’è, a ben pensarci, non è applicabile. Occorre, ad esempio, tutelare i dati sensibili in riferimento alla normativa sulla privacy. Ed è pure ragionevole ammettere l’esistenza di documentazione riservata ai soli militanti. Bisogna pensare a una nuova formulazione.

    Secondo comma. “Avvalersi obbligatoriamente” della rete sembra dire tanto ma potrebbe voler dire niente! Bisogna ripensare anche questo …

  2. Pino, quando hai finito di pensarci fai una proposta :-)! Comunque io sono contrario ad atti “ufficiali” riservati. Parlo di quelli ufficiali, per quelli non ufficiali ci sono le mail e i pizzini. Sul secondo punto chiederei invece proprio che i dibattiti si svolgano TUTTI in rete e in TEMPO REALE perchè i temi relativi alla trasparenza (vedi anche primo comma) e all’accessibilità sono FONDAMENTALI! Basta con le segreterie (già il nome è antipatico) nido dei corvi che vivono sui rami delle gerarchie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...