Mimmo Luppino, un uomo giusto

La speranza ha due bellissimi figli: lo sdegno e il coraggio. Lo sdegno per la realtà delle cose; il coraggio per cambiarle.

Sant’Agostino

Non sapevo della terribile malattia che ha stroncato Mimmo Luppino. Ci lascia un uomo che ha considerato parole come antimafia, legalità, giustizia, onestà, libertà non come vere e proprie utopie in una terra difficile e piena di contraddizioni, ma termini ai quali dare un significato profondo e importante. Di fronte alla difficoltà della vita, Mimmo, sindaco integerrimo di Sinopoli, aveva davanti a sé diverse opzioni: cedere agli interessi mafiosi della cosca Alvaro, scappare o affrontare la mala pianta della ‘‘Ndrangheta con coraggio. Coraggio che non significa audacia e temerarietà, ma forza d’animo e ardire che viene dal profondo del cuore e che non rinuncia ad esternare i propri sentimenti, la propria paura e la propria fragilità. A differenza di molti sindaci che hanno chiuso e chiudono ipocritamente gli occhi di fronte ad una realtà devastata e devastante, ignorando o minimizzando il fenomeno mafioso che ammorba l’aria della nostra terra, Mimmo, emblema di dignità e giustizia, ha combattuto contro la ‘Ndrangheta lasciandoci in eredità una luminosa speranza per un futuro migliore. La società civile deve essere consapevole che per sconfiggere la ‘ndrangheta non basta il contrasto da parte della magistratura e delle forze dell’ordine, ma serve una rigenerazione della politica che guardi a un diverso rapporto tra cittadini e istituzioni, come cercava di proporre Mimmo alla comunità da lui amministrata. Servono in sostanza sindaci e politici che abbiano la stessa consapevolezza che aveva Mimmo Luppino nell’ostacolare l’infiltrazione mafiosa nelle istituzioni. Ho avuto l’occasione di conoscere Mimmo quando era candidato alle elezioni regionali con la lista di sinistra “L’Altra Calabria” ed ho capito di trovarmi di fronte a un uomo giusto, gentile, determinato, ironico e autoironico. “La memoria è il diario che ciascuno di noi porta sempre con sé”, diceva Oscar Wilde, ed io porterò sempre con me questo diario. Grazie Mimmo, che il cielo ti accolga tra i giusti.

Mimmo Gagliostro

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Grazie per questo doveroso e appassionato ricordo!

  2. Caro Pino, se vogliamo che la nostra terra abbia una primavera di luci e di colori abbiamo bisogno di persone coraggiose che rompano con un sistema mafioso-clientelare che ci blocca come sabbie mobili. Mimmo Luppino ci ha indicato la strada. Sia un modello per tutti quelli che vogliono realmente cambiare, che vogliono sollevarsi dalle sabbie mobili, che vogliono alzare la testa per dire no alla violenza mafiosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...