Dicembre 2020 – Facente Funzione

L’uomo del mese è il facente funzioni (f.f.) Nino Spirlì, leghista di Taurianova, come dire sarago d’acqua dolce, improvvisamente balzato sul tetto più alto della Regione Calabria dopo l’improvvisa scomparsa di Jole Santelli. Il piglio e la risolutezza dell’uomo erano già ben noti ma è negli ultimi giorni del mese e dell’anno che il f.f. ha mostrato tutti i muscoli da celodurista.

Il 30 Spirlì è partito all’attacco perché non è stata inserita nell’ordine del giorno del Consiglio dei ministri la questione delle elezioni regionali in Calabria. “Chi decide di non decidere, codardamente decide” ha affermato con romana efficacia. Perciò, ha poi mestamente ammesso, si dovrà andare a votare il 14 febbraio, giorno peraltro da lui stesso scelto con decreto del primo del mese. Con lo stesso slancio ma troppa retorica per un uomo così politicamente scorretto, ha poi concluso: “Da oggi in poi, non consentiremo a nessuno di dare lezioni di politica e buon senso”.

Infatti il giorno successivo, ultimo dell’anno, il facente funzioni ha trovato un ultimo (dell’anno) scatto d’orgoglio. “Quello che è sicuro” ha detto “è che non voteremo il 14 febbraio, nessun calabrese sarà messo in pericolo”. Bene. Abbiamo scampato a un primo pericolo. Sarà, tuttavia, difficile sfangare anche il secondo, quello che le elezioni regionali, disertate dalla maggioranza dei Calabresi, portino davvero a un qualche utile cambiamento. Mentre Spirlì fa funzioni noi, scaramanticamente, intrecciamo le dita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...