CIRCOLO "A. ARMINO"

Un'altra Palmi è possibile


Lascia un commento

Il TAR di Reggio respinge il nostro ricorso

logoarmino

comunicato stampa:

Il TAR ha oggi respinto il ricorso da noi avanzato per rigettare l’esito elettorale della recente consultazione elettorale. Rispettiamo la sentenza come qualsiasi atto emesso dalla magistratura. Dobbiamo, pur tuttavia, evidenziare alcune incongruenze che hanno determinato una visione giuridica dell’intera vicenda elettorale differente dalla nostra. Da ciò scaturisce che, in attesa di una più approfondita valutazione del testo sentenziale appena emanato, ci riserviamo la possibilità di produrre appello davanti al Consiglio di Stato.

 

Palmi, 5 ottobre 2017                     Circolo A. Armino

Annunci


Lascia un commento

Il Circolo Armino plaude all’adesione allo SPRAR

logoarmino

comunicato stampa:

Siamo lieti di apprendere che la Giunta comunale di Palmi, con delibera dello scorso 29 settembre, ha deciso di aderire al protocollo tra Prefettura di Catanzaro, Regione e ANCI Calabria per il miglioramento del sistema di accoglienza dei richiedenti la protezione internazionale. in presenza di un fenomeno migratorio che ha assunto dimensioni epocali, l’adesione alla rete SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati), che era nel nostro programma elettorale, consente anche alla nostra città di assumersi, nei limiti basati su criteri di proporzionalità e sostenibilità, la responsabilità che deriva dal comma 3 dell’Art. 10 della Costituzione: “Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge”.

 

Palmi, 4 ottobre 2017                         Circolo A. Armino

 


Lascia un commento

Il Circolo Armino aderisce al sit-in di protesta contro i continui ridimensionamenti alle strutture sanitarie di Palmi

logoarmino

comunicato stampa:

Domani 30 settembre il Circolo Armino parteciperà alla manifestazione di protesta organizzata dall’Amministrazione civica contro i continui tagli ai servizi sanitari che hanno già gravemente leso il diritto alla salute dei cittadini di Palmi. Chiediamo con forza all’Azienda Sanitaria che, anziché ridimensionare il Pronto Intervento e nel rispetto degli impegni già presi, attui con la massima urgenza la Casa della Salute presso l’ex ospedale Pentimalli. Chiediamo allo stesso tempo alla Regione di fare chiarezza sull’iter di realizzazione dell’Ospedale della Piana. Vogliamo sapere se il cronoprogramma reso noto lo scorso marzo debba ritenersi ancora valido o come debba essere aggiornato. I cittadini hanno diritto di sapere qual è lo stato di avanzamento di un progetto dal quale dipende la possibilità di fruire di un diritto che la Costituzione della Repubblica assicura individuale e di interesse della collettività.

 

Palmi, 29 settembre 2017   Circolo A. Armino

 


Lascia un commento

Post-agosto n.1- 20/9/2017

Una interrogazione, due interpellanze e due mozioni presentate dal nostro consigliere Giuseppe Ippolito Armino per la loro discussione in aula nel prossimo Consigio comunale del 28/9/2017

visiona gli atti

Post-agosto n.2- 2892017

Azione Metropolitana luglio-agosto 2017

 


Lascia un commento

Si chiude una brutta pagina della recente storia di Palmi

logoarmino

comunicato stampa

Era venerdì 28 agosto quando un comunicato come questo denunciò l’esistenza di un cantiere abusivo in Villa Mazzini. Domenica dovemmo fare un nuovo comunicato stampa. Infine lunedì la notizia era su tutti i giornali locali e si formò spontaneamente un gruppo di cittadini che chiedeva a più riprese l’intervento della Polizia Locale. A fine mattina il cantiere veniva bloccato ed in serata si organizzava un nuovo sit in di protesta; ma l’Amministrazione Barone, incurante, chiedeva alla Soprintendenza un parere per l’installazione in Villa Mazzini di “un monumento dedicato ai Palmesi nel mondo”. Lo chiedeva a babbo morto, lo chiedeva “positivo e celere”. Lunedì 5 ottobre, infine, la Soprintendenza, anche grazie alla pressione esercitata dall’opinione pubblica della Città, dava parere contrario all’installazione di quel monumento in Villa.
Nei due anni successivi abbiamo tenuto alta l’attenzione dell’opinione pubblica perché si accertassero le responsabilità di un episodio che definimmo di “straordinario abusivismo pubblico” e, soprattutto, si riconsegnasse alla Città un angolo di bellezza deturpato dal cemento e dall’arroganza. A maggio dello scorso anno abbiamo sollecitato, insieme all’associazione Nuova Agorà, un intervento della Procura della Repubblica e di recente ne abbiamo fatto oggetto di una delle nostre prime interpellanze in Consiglio comunale. Perciò oggi quella ruspa in azione in Villa Mazzini è per noi motivo di grande soddisfazione. Siamo felici di registrare che la battaglia intrapresa sin dall’agosto del 2015 insieme a molti cittadini palmesi sia stata, infine, coronata dal successo.

Palmi, 22 settembre 2017    Circolo A. Armino

 


Lascia un commento

Sul PSC Ranuccio in oggettiva continuità con la passata Amministrazione

logoarmino

Comunicato stampa

Con la decisione di respingere ieri in Consiglio comunale la mozione presentata dal Circolo Armino per l’annullamento della delibera n. 16 del 10 marzo scorso di approvazione definitiva del Piano Strutturale, la nuova Amministrazione si pone in oggettiva continuità con quella passata. Non serve a nulla nascondersi dietro l’artificio dell’ambiguità giuridica e del mero errore di forma, la sostanza è che il PSC della vergogna rimane in vita grazie ai voti di tutti i gruppi della maggioranza, peraltro del tutto indistinguibili tra loro, e di quelli delle opposizioni, con la sola nostra eccezione.

Non serve a nulla promettere revisioni dello strumento urbanistico senza mai precisarne il contenuto. Palmi ha bisogno di uno strumento urbanistico che preservi la bellezza che non è stata ancora deturpata, che riqualifichi e rigeneri una città dal volto sfigurato. Tutti sanno, viceversa, come e perché nasce il PSC targato Barone: per servire interessi privati, nello sprezzo del bene comune.

Non serve a nulla predicare l’azzeramento del consumo di suolo nelle aule universitarie e consentire qui, a Palmi, l’aggressione delle campagne, come fa l’architetto Nava, sempre più vera domina di questa Amministrazione. Non accettiamo la sua giustificazione. Non vogliamo questo PSC, neppure se dovesse, ma non se ne capisce il perché, consentire più agevole accesso ai fondi regionali. Non siamo disposti a barattare il futuro e la bellezza della nostra città per una manciata di euro.

 

Palmi, 15 settembre 2017                       Circolo A. Armino